Sfida alla crisi

Scritto da Edoardo Ridolfi. Postato in Storie

UNA PERLA NEL CUORE DI GUALDO

Eleonora Fioriti – Albergo diffuso Borgo Sant'Angelo

Borgo Sant'Angelo è stato inaugurato il 21 aprile scorso ed è il primo esempio di "albergo diffuso" a Gualdo Tadino.
Si tratta di una proposta ricettiva concepita per offrire agli ospiti l'esperienza di vita di un centro storico potendo contare su tutti i servizi alberghieri, cioè accoglienza, assistenza, ristorazione, spazi e servizi comuni, con i clienti che alloggiano in case e camere che distano non oltre 200 metri dal "cuore" dell'albergo: lo stabile nel quale sono situati la reception, gli ambienti comuni, l'area ristoro.

Costituito da una struttura centrale risalente a un monastero del 1200, l'A.D. Borgo Sant'Angelo è composto da undici camere che si affacciano sulle suggestive vie del centro.

"Questa formula è particolarmente apprezzata dagli stranieri, che amano soggiornare in tranquillità e sono attratti dalla semplicità di alcuni servizi come il servire la colazione con i prodotti provenienti dal fornaio del vicolo."

L'albergo, collaborando con i ristoranti "Baccus" e "Da Clelia", incentiva la conoscenza e i prodotti tipici del territorio portando il viaggiatore ad assaporare la città in ogni suo aspetto.
"Il mio scopo è quello di far scoprire al turista la bellezza di Gualdo, facendolo entrare in contatto con la città e mettendogli a disposizione dei pacchetti che lo inducano a scoprire il suo patrimonio artistico e culturale.
Per l'estate vogliamo dare ai visitatori la possibilità di effettuare delle escursioni in nordic walking e in mountain bike con delle apposite guide.
Abbiamo avuto dei clienti che sono rimasti colpiti da questo posto e hanno definito Gualdo un bellissimo borgo. "

SERRASANTA, IL ROSONE E... GIGIOTTO

Gabriele e Giordano Angeli – GG8

Un'attività che va avanti dal 1891, un ristorante simbolo che ha fatto la storia di Gualdo, un nome che mette l'acquolina in bocca al solo pensiero.
Giordano e Gabriele Angeli sono la sesta generazione di una famiglia che ha fatto della ristorazione la propria virtù. La parete colorata fa da sfondo a un locale moderno e intriso di storia.

"Il 26 novembre 2011, dopo tre anni di lavori di ristrutturazione, abbiamo inaugurato il locale.
Il nostro è stato un investimento notevole ma abbiamo reinvestito nel territorio, cercando di far girare l'economia di Gualdo dando il lavoro ad aziende e imprese del posto."

Il GG8 Restaurant and Hotel con le sue undici camere si unisce a un servizio di ristorazione unico che ha come binomio fondamentale la frugalità genuina dell'osteria delle origini e la raffinatezza dei piatti odierni."
Il nostro lavoro è diverso rispetto a quello dei nostri genitori: una volta il cliente lo si attendeva.
Ora, grazie ai social network, ci si può relazionare e pubblicizzare in tutto e per tutto e il cliente non lo aspetti più, ma devi invogliarlo a venire.
Noi non adottiamo la politica di un turismo "mordi e fuggi" ma vogliamo che il turista torni qui perché si è sentito a suo agio e a potuto gustare ottimi piatti.
Per incrementare ulteriormente la ricettività nella nostra città servirebbe una politica di rete sul territorio che abbia come obiettivo comune il coinvolgimento di tutte le attività locali del settore."

NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE

Stefano Pasquarelli e Saturna Gammaitoni – Il Bottaio

"Dal Bottaio si mangia male, si beve peggio, si spende assai, Provatelo!"
Riporta così una mattonella all'interno del locale, donata nel 1960 da un affezionato cliente romano.

Il Bottaio, nato nel 1938, inizialmente era un osteria dove i pochi viandanti e i cocciai di Gualdo si recavano per rifocillarsi e bere un bicchiere di vino. Quindi è diventato un hotel-ristorante che offre una apprezzatissima cucina tipica con sette camere.
"Abbiamo ristrutturato il nostro locale due anni fa seguendo il progetto I Care proposto dall'amministrazione comunale - ci dice Stefano Pasquarelli - Gualdo ha un grande potenziale, ma negli ultimi anni, specialmente dopo la chiusura dell'ospedale Calai e del suo centro di riabilitazione, ha avuto un forte declino, ci sono meno persone che si fermano e consumano.
Il nostro punto di forza è la semplicità e la scelta di prodotti locali legati al territorio.
La gestione dei costi, la cucina casalinga e una calda ospitalità sono gli unici ingredienti per avere una clientela costante. Ultimamente abbiamo lavorato molto con lo sport come in occasione del campionato italiano di mountain bike.
Per continuare a crescere dobbiamo puntare sugli eventi sportivi e su una festa affermata come i Giochi de le Porte."

Condividi

cover categorie persone filippetti

Persone

Uomini e donne "made in Gualdo". Frammenti di vita, avventure, imprese.

cover categorie luoghi roccaflea

Luoghi

Ricordi, sensazioni e emozioni dei luoghi gualdesi; com'erano, come sono, come saranno.

cover categorie storie f1

Storie

Storie e racconti "made in Gualdo".

cover categorie imprese base-scout

Rubriche

Rubriche periodiche della redazione di "Made in Gualdo".

UA-182230-18